Creativita Cooperazione Condivisione 2009

Da FrontiereDigitali.

Roma, 20 dicembre 2009

all'interno dell'AltraDomenica, presso la Città dell'Altreconomia.

Creatività: Negli ultimi anni il copyright ha smesso di essere un argomento esoterico per avvocati ed è diventato un tema di importanza cruciale per chiunque sia coinvolto a vario titolo nella produzione e fruizione di cultura. Il copyright fa ogni giorno capolino nei quotidiani, nei tiggì, nei convegni universitari, nei social network. E nei prossimi anni avrà un ruolo fondamentale rispetto al modo stesso in cui penseremo la creatività: sia in termini di proprietà che di collaborazione.

Cooperazione: Cooperare è meglio che competere. A volte si coopera per “competere meglio”. La cooperazione è un comportamento altamente razionale nei contesti caratterizzati da un'elevata abbondanza di risorse e da una elevata competizione. Si coopera per imparare dagli altri, per partecipare alla realizzazione di qualcosa di nuovo e di utile, per distribuire un prodotto, creare nuovi mercati. In ogni caso il risultato è un nuovo legame sociale.

Condivisione: Se una persona “possiede” qualcosa può scegliere di tenerla per sé o di cederla anche agli altri. Se si tratta di un oggetto, come di una mela, resterà senza. Ma se una persona “sa” qualcosa e la insegna, la sua conoscenza si moltiplica e si diffonde senza che nessuno si impoverisca. (Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee. http://it.wikiquote.org/wiki/George_Bernard_Shaw)

Ancora oggi i modi prevalenti di produzione e diffusione della cultura ci ricordano che ogni forma di progresso culturale si dà soltanto attraverso la cooperazione e la condivisione, il libero scambio di informazioni. Potenti fattori di innovazione.

Le “cose nuove” non nascono dal nulla ma vengono generate grazie al libero scambio delle idee e al libero accesso al “patrimonio culturale” preesistente. Non è forse vero che le più grandi invenzioni, le opere artistiche memorabili e le avanguardie culturali sono sempre nate dove il flusso d'informazione era più ampio e libero?

E allora, le leggi attuali su copyright, brevetti, marchi e segreto industriale; le leggi che limitano la condivisione P2P delle opere dell'ingegno, la struttura di Governance della rete, le proposte di impedire l'anonimato in rete o di registrare i siti come testate giornalistiche, sono a favore o contro la Creatività, la Cooperazione e la Condivisione?

A tre anni dal primo incontro nazionale della rete di Frontiere Digitali, vogliamo tornare su questi temi per confrontare le idee e valutare le strategie, unire le forze.

Per questo ci vedremo a Roma, il 20 dicembre presso la Città dell'Altraeconomia, per capire come singoli, associazioni, reti sociali, si rapportano a tali tematiche e per fare delle proposte per rendere il mondo un po', migliore, un po' più giusto. L'incontro è aperto a tutti, che la creatività sia con voi.

Organizzatori

Programma

Dalle ore 10:30 di domenica 20 Dicembre fino alle 19:00, presso la Città dell'Altreconomia a Roma, Largo Dino Frisullo, ex Mattatoio si terrà l'AltraDomenica.

Il BarCamp CCC2009 avrà inizio nel pomeriggio, alle ore 15:00, e sarà articolato in quattro momenti: TELL, SHARE, GRUB, FUN

Tell

Ore 15:00-16:00

Uno spazio di presentazione di poster, materiali e pubblicazioni. La durata per ogni presentazione è di 10 minuti con i successivi 5 di Q&A modello BarCamp. Sono previste le presentazioni dei libri:

  1. Lo spettro del Capitale di Marcello Cini e Sergio Bellucci
  2. Contenuti Aperti, beni comuni a cura di Flavia Marzano et altri
  3. Angel_F di Oriana Persico e Salvatore Iaconesi
  4. Obama.net. New Media, New Politics? Politica e Comunicazione al tempo del Networking, di Michele Mezza

Altre proposte? Scrivete alla mailing-list e inviate un abstract dell'intervento

Share

Ore 16:00-17:00

Lo spazio di presentazione delle realtà dell'associazionismo che condividono i propri progetti. La durata per ogni presentazione è di 10 minuti con i successivi 5 di Q&A modello BarCamp. Sono previste le presentazioni dei progetti:

  1. Signs of Change. Diritto d'autore e libertà d'espressione di Love&Dissent
  2. Squatting Supermarket di Art is Open Source
  3. Isotype.org, presentazione del network dei liberi professionisti della comunicazione
  4. VDD, Virtual Distro Dispatcher: presentazione del progetto e demo
  5. Campagna straordinaria: Computer Solidali per Capoverde, presentazione del progetto e raccolta
  6. Il FPML e il progetto discografico LIBERALARTE! - percorsi possibili per una distribuzione musicale equa e sostenibile: il Fronte Popolare per la Musica Libera riassumerà i punti salienti della propria attività, concentrandosi sullo sviluppo del progetto discografico "liberalarte!". Parleremo del doppio cd "Liberalarte!3" e del progetto di distribuzione alternativa FAPPER3. L'incontro sarà anche l'occasione per presentare la confezione "fapper3", contenente i dischi e il materiale informativo, progettata, realizzata e assemblata nei locali del Linux Club presso la Città dell'Altra Economia.
  7. SAPETE - Spazio Aperto Per l'E-learning nel TErzo settore presenterà la propria crescita, dall'idea del progetto alle nuove proposte di formazione. SAPETE è un progetto nato per la diffusione di pratiche formative a distanza per le realtà associative del non profit, propone l'utilizzo di tecnologie Open Source, pratiche gestionali condivise e sostenibili e metodologie formative di tipo collaborato.
  8. Politica e Libertà Digitali di Agorà Digitale
  9. Archivio aperto di musica e tradizioni popolari in linea, www.kreapopolo.org. Il progetto, creato dall'APS "popolo creativo ONLUS", si propone di recuperare, conservare e diffondere una serie di materiali folklorici quali canti popolari, suonate, etc. (in audio e video), foto, testi e altro, attraverso lo strumento del copyleft. Cerca collaboratori (riceracatori, musicisti, informatici…) che portino avanti il progetto nel proprio territorio per costruire un banca dati comune.
  10. Liber Liber

Altre proposte? Scrivete alla mailing-list e inviate un abstract dell'intervento

Ore 17:00-18:30

Grub (Grab)

Ore 16:00-17:00

Lo spazio di discussione e di proposta per la creazione di un forte network delle realtà associative sulla scorta delle riflessioni precedenti e della presentazione di strumenti di networking delle realtà dell'associazionismo che vogliono condividere i propri progetti. La durata per ogni presentazione è di 10 minuti con i successivi 5 di Q&A modello BarCamp.

  1. Manifesto per le Libertà Digitali di Free Hardware Foundation e Linux Club Italia
  2. Fake Press di Fake press staff
  3. OpenParlamento di Associazione Open Polis
  4. Cantiere di Urban Experience di Performing Roma - teatron.org [1]

Altre proposte? Scrivete alla mailing-list e inviate un abstract dell'intervento

Fun

Ore 10:30-19:00

La giornata è all'insegna del divertimento e della scoperta per grandi e piccini

  1. Performance "Legami" di Luigi Pagliarini
  2. Mostra fotografica sugli imballaggi alimentari "Misura per misura - pasto quotidiano, rifiuti quotidiani" (Measure for Measure - daily food, daily garbage) di Rosanna Maiolino, promossa dall'APS "popolo creativo ONLUS".
  3. Performance elettroniche d'ascolto genere ambient/drone
  4. Installazioni sonore
  5. Techvid Squatting Supermarkets
  6. un mercato di produttori del biologico e artigiani, che incontrano i cittadini sulla piazza
  7. attività artistiche: musica, teatro e mostre
  8. spazio bimbi con laboratori e ludoteca
  9. Internet Point Desktop-as-a-Service
  10. Sala giochi aperta e libera
  11. Installazioni selvagge
  12. Spaccio di CD live

Per tutti gli intervenuti è a disposizione un un gazebo in convidisione per proporre i propri materiali: dischi, libri, brochure, poster, computer, software, hardware.